Firmato Protocollo d’intesa tra Anac e Ocse per le attività di cooperazione relative a EXPO 2015

 
Il 3 ottobre 2014 il Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, Raffaele Cantone e il Segretario generale dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico, Angel Gurría, hanno sottoscritto un Protocollo d’intesa con l’obiettivo di  mettere in pratica l’esperienza  di lotta alla corruzione e di contrasto delle tangenti delle rispettive organizzazioni al fine di garantire che i preparativi per l’EXPO Milano 2015 siano trasparenti, corretti ed efficaci.
 
Il Protocollo stabilisce le condizioni della cooperazione tra  Anac e Ocse per aumentare la trasparenza e l’accountability delle procedure relative agli appalti di EXPO 2015, aumentare la fiducia nell’evento da parte degli investitori e di tutti gli attori e portatori di interesse,  identificare le potenziali cause e le eventuali manifestazioni della corruzione nel contesto di EXPO 2015 al fine di prevenirli e contrastarli. In considerazione della rilevanza dei contenuti del protocollo e delle finalità perseguite, che oltre ad impegnare direttamente Anac e Ocse richiedono il coinvolgimento e la partecipazione di una pluralità di istituzioni italiane, il protocollo d’intesa è inoltre firmato dal Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali Maurizio Martina, che su delega del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’Italia presiede la Commissione di coordinamento per le attività connesse all’EXPO Milano 2015.